I Ricercatori della Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa si confrontano sui traguardi raggiunti e sulle sfide future per una Riabilitazione al servizio della persona



La Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa ha attivato per il personale docente e per gli studenti del CdS in Fisioterapia e della Scuola di Specializzazione una rete di convenzioni e collaborazioni con Università dalla comprovata e eccellente fama internazionale. Prima con la Oxford BrookesUniversity, UK, per la prestigiosa tradizione accademica, da questa collaborazione è scaturita una cartella clinica informatizzata comune condivisa; dalla collaborazione con  la Scuola Universitaria di Osuna dell’Università di Siviglia in Spagna (Escuela Universitaria di Osuna) il bagaglio culturale ed operativo dello Staff dell’Università di Chieti si è arricchito di specifiche competenze in ambito della riabilitazione territoriale, determinando un’ottimizzazione operativa sulla riabilitazione domiciliare ottemperando così quanto richiesto nelle linee guida Ministeriali in tema di riabilitazione biopsicosociale; con l’Università di Riga (Latvijas Sporta pedagoģijasakadēmija, Latvian Academy of Sport Education) si è proceduto ad attivare una collaborazione, consapevoli dei progetti europei che questa Università ha percorso rispetto allo stato di salute e benessere quale momento di prevenzione primaria per la riabilitazione nella terza età, e infine nel rapporto con l’Università di Lublino “Vincent Pol” (Polonia), sede internazionalmente riconosciuta nella riabilitazione e per le autonomie in bambini con disturbi del sistema nervoso centrale e periferico, la Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa di Chieti vuole raccogliere la grande eredità dei maestri della neuropsicomotricità (Vojta, Peto e Bobath).
Lo staff del CdS di Fisioterapia e della Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa dell’Università “G.d’Annunzio” di Chieti-Pescara è quindi pronto a ripartire domenica 22 febbraio per la Polonia, nelle persone del Prof. Raoul Saggini, Prof.ssa Rosa Grazia Bellomo, Professor Giovanni Barassi, Professor Christianpasquale Visciano e la Prof.ssa Ilaria Pecoraro, per raggiungere la città di Lublino conosciuta in quanto ha ospitato, prima come studente e come Rettore, l’amato Papa Santo Giovanni Paolo II , e concludere il terzo step del progetto tra le due Università finalizzato in primis all’Erasmus Plus, agli Staff Exchange e anche alla formazione pratica degli operatori che al rientro a Chieti daranno via al servizio di neuropsicomotricità nell’età evolutiva con ulteriori competenze, attendendo i colleghi della Polonia nel mese di Maggio in Italia.
La Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa fornisce grandi opportunità di confronto formativo culturale agli studenti ponendosi l’obiettivo di instaurare collaborazioni scientifiche in ambito terapeutico-riabilitativo,e garantendo ai propri pazienti e alle loro famiglie un servizio di qualità, in quanto Centro di riferimento per la riabilitazione, non solo a livello Regionale ma anche Nazionale anche attraverso l’acquisizione dall’Estero quelle competenze per le quali molti abruzzesi hanno investito e investono tuttora speranze e soldi a grandi distanze dal loro territorio di vita.
 
In foto, parte dell’equipe multidisciplinare della Cattedra di Medicina Fisica e Riabilitativa e del CdS in Fisioterapia, siti presso il CUMS-mFeR di Chieti

Riabilitazione UNICH - P.Iva 02038650681
Vetrinapro by Wappalo.it

Info & Prenotazioni chiamaci al +39 0871 3553107